4 Febbraio 2020

Google rivela per la prima volta i ricavi di Youtube: 15 mld nel 2019

Fortune

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

Dopo 14 anni dall’acquisizione, Alphabet, l’azienda madre di Google, ha diffuso lunedì scorso per la prima volta i ricavi pubblicitari da YouTube: cresciuti del 36% nel 2019, sono arrivati a 15 miliardi di dollari, con un peso sui ricavi generali di Alphabet del 9%. 

Google ha comprato Youtube nel 2006 per 1,65 miliardi di dollari. Da allora, non aveva mai rivelato quanto la piattaforma riuscisse a ricavare dalle entrate pubblicitarie. Per la prima volta, dunque, si hanno dei numeri che inquadrano il peso della piattaforma di video-sharing all’interno della famiglia Alphabet, che ha segnato ricavi per 162 miliardi lo scorso anno. La crescita di YouTube è notevole: il tasso del 36% nel 2019 rende la crescita di YouTube molto più veloce rispetto al motore di ricerca Google, che ha registrato un incremento totale solo del 16% nel 2019. 

Lo Chief Financial Officer di Alphabet, Ruth Porat, ha sottolineato come la decisione di rendere pubblici i numeri sia guidata dalla volontà di “fornire insight più precisi sul nostro business e sulle opportunità che ci stanno davanti”. L’operazione trasparenza, però, si è verificata solo sui dati dei ricavi pubblicitari: altre informazioni sono state mantenute segrete, come ad esempio se YouTube sia diventato profittevole o no. Infatti, sebbene la piattaforma si alimenti con i contenuti gratuiti degli utenti, l’azienda si trova a dover spendere sempre di più per acquisire contenuti “premium” originali oppure per combattere – con personale e tecnologia – il flusso dei video che mostrano contenuti non consentiti, come hate speech, teorie cospirazioniste e pornografia.  

YouTube è cresciuto molto da quando è stato lanciato 15 anni fa: oggi ha oltre 2 miliardi di utenti mensili che visitano la piattaforma e che guardano oltre 250 milioni di ore di video ogni giorno. Gli abbonamenti a YouTube – stando a quanto diffuso da Alphabet – sono più di 20 milioni: gli abbonati pagano per servizi come la YouTube Tv e lo streaming della musica. I ricavi degli abbonamenti sono a parte rispetto a quelli della pubblicità e nel 2019 dovrebbero arrivare a 2 miliardi di dollari. 

A portata di click

Acquista Fortune in formato digitale per leggere i nostri contenuti su qualsiasi dispositivo.

In ufficio o a casa tua

Abbonati per ricevere dove preferisci ogni nuova uscita della versione cartacea di Fortune.

Rimani aggiornato

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere la migliore selezione degli articoli di Fortune.