6 Febbraio 2020

Da Youtube 100 mln per migliorare i video per bambini

Carlotta Balena

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

C’è una fetta di pubblico molto particolare dalla quale Youtube trae milioni di visualizzazioni e relative entrate pubblicitarie: i bambini. La piattaforma di video-sharing ha riscosso così tanto successo tra i piccoli utenti da spingere l’azienda a creare un’app appositamente per loro, Youtube Kids, lanciata in Italia nel 2018, e fortemente voluta dalla Ceo Susan Wojcicki. Il lancio dell’app, che consente ai genitori di far fruire Youtube ai bambini dentro un recinto di contenuti controllati, si è reso quasi necessario data la vastità di video presenti sulla piattaforma, non sempre adeguati ai più piccoli. Tuttavia i bambini su Youtube ci sono, sia come generatori di contenuti – ci sono milioni di video sotto le categorie “unboxing” dove i piccoli scartano nuovi giocattoli e li mostrato ai loro iscritti – sia come utenti. Lo scorso settembre, Google è stata costretta a pagare una multa di 170 milioni alla Federal Trade Commission e alla New York Attorney General per violazione della privacy online dei minori (o meglio la legge Coppa – Children’s Online Privacy Protection Act), in quanto avrebbe raccolto dati personali sulle ricerche dei piccoli senza il consenso dei loro genitori. In seguito a questo episodio, Youtube ha annunciato che avrebbe aperto un fondo da 100 milioni di dollari per investire in nuovi contenuti dedicati proprio ai bambini, e in questi giorni Bloomberg ha diffuso un report che offre dettagli in più su che tipo di video si finanzieranno.

L’idea di Youtube è quella di supportare video che mettano in mostra personaggi con determinate caratteristiche: coraggio, compassione, gratitudine, curiosità, umiltà, perseveranza, self-control e empatia. I contenuti che verranno finanziati saranno incentrati a “ispirare i bambini nello sviluppo delle loro capacità e nell’inseguire le loro passioni, a stabilire abitudini salutari e trasmettere l’importanza della cura per sé stessi, migliorare la loro comprensione della cultura e della diversità e coinvolgerli nella cura per la propria comunità”.   

Il fondo da 100 milioni di dollari verrà investito nei prossimi 3 anni, e i contenuti che sosterrà saranno quelli che l’azienda si augura di vedere di più sulla propria piattaforma. Oggi, infatti, Youtube ospita migliaia di canali dedicati a bambini, vlog, dimostrazioni di giocattoli in cui oltre ai piccoli sono coinvolte anche le famiglie. Molti genitori hanno visto nella piattaforma una possibilità di guadagno, in quanto i video in cui i bimbi scartano regali o fanno le recensioni dei giocattoli riscuotono un grande successo di pubblico, che si trasforma a fine mese in un ritorno economico. In certi casi molto alto: il piccolo Ryan Kaji, protagonista dei canali “Ryan’s World” e “Ryan ToysReview” a soli otto anni è stata la web-star più pagata di Youtube del 2019, con ricavi per 26 milioni di dollari. 

Tuttavia questo tipo di video, in cui i bambini semplicemente mostrano i loro giocattoli, non è così istruttivo per i piccoli che guardano, che pure mostrano una specie di dipendenza dalla vasta offerta di contenuti di Youtube già a partire dai due anni. E se prima Youtube era la prima app a cui i piccoli ricorrevano per cercare video on-demand, oggi l’offerta si è ampliata (presumibilmente presto arriverà anche sul mercato italiano Disney+ che negli Usa ha già totalizzato oltre 28 milioni di utenti paganti). Per questo Youtube deve finanziare una nuova tipologia di contenuti, ed evolversi: video che abbiano uno scopo e che non siano solo intrattenimento, costituiscono anche un’attrattiva per gli investimenti pubblicitari: i quali, diversamente, andranno altrove. 

A portata di click

Acquista Fortune in formato digitale per leggere i nostri contenuti su qualsiasi dispositivo.

In ufficio o a casa tua

Abbonati per ricevere dove preferisci ogni nuova uscita della versione cartacea di Fortune.

Rimani aggiornato

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere la migliore selezione degli articoli di Fortune.