WBF

La Cina sta ostacolando la vendita di TikTok negli Usa

tiktok
Aboca banner articolo

Proprio mentre negli Usa si allarga la corsa per acquistare le operazioni americane di TikTok – l’app dei video da 15 secondi di proprietà della cinese ByteDance – in Cina il governo sta approvando delle nuove norme in tema di vendita di aziende tech all’estero che potrebbero allungare o addirittura mettere fuori gioco la vendita dell’app.

 

Secondo il Wall Street Journal, infatti, il governo cinese avrebbe introdotto delle nuove regole sulle operazioni possibili all’estero per una azienda cinese, ponendo un veto sulla vendita della popolare app negli Stati Uniti. Le trattative per la vendita, che stanno andando avanti già da settimane, avrebbero dovuto concretizzarsi lo scorso weekend ma la riscrittura delle regole da parte della Cina ha congelato le trattative. Il Paese rosso ha aggiornato il suo regolamento sull’export nei settori tecnologici, con 23 nuove voci di settori tech per i quali occorre l’approvazione del governo prima della vendita. Tra le nuove categorie su cui la Cina ha messo il suo veto, ci sono il riconoscimento vocale e testuale e i codici per personalizzare le proposte all’utente. Non è stato chiarito esplicitamente se le operazioni di vendita di TikTok ricadranno tra le maglie dei nuovi paletti, ma ad ogni modo, secondo le fonti del Wall Street Journal, i cambiamenti sarebbero stati introdotti apposta per ostacolare il deal dell’app targata ByteDance, sulla quale hanno messo gli occhi colossi come Microsoft, Walmart e Oracle.

 

ByteDance, da parte sua, ha assicurato che seguirà le nuove regole introdotte dal governo cinese: così, il passaggio di proprietà di TikTok si fa sempre più difficile. Le trattative di vendita sono state avviate in seguito alla decisione dell’amministrazione Trump di bandire l’app dal mercato statunitense per motivi di sicurezza; decisione a cui l’azienda ha risposto, da una parte, facendo causa al governo, dall’altra, avviando le conversazioni per vendere e chiudere definitivamente la questione.

 

Il deal di vendita delle operazioni americane di TikTok, secondo alcuni analisti, avrebbe un valore tra i 20 e i 30 miliardi di dollari. L’opzione vendita è stata favorita anche dalla notizia che il ceo americano di TikTok, Kevin Mayer, si è licenziato lo scorso 27 agosto dopo solo pochi mesi dall’inizio dell’incarico. In aprile, l’app ha raggiunto la soglia dei 2 miliardi di download globali, con 315 milioni solo nel primo trimestre del 2020. Una platea enorme, e una montagna di dati che fanno gola a molti.

CDP1Advertisement
CDP2Advertisement
IV Forum Health
WBF

Leggi anche

CDP1Advertisement
CDP2Advertisement
IV Forum Health
WBF

Ultima ora

ABBIAMO UN'OFFERTA PER TE

€2 per 1 mese di Fortune

Oltre 100 articoli in anteprima di business ed economia ogni mese

Approfittane ora per ottenere in esclusiva:

Fortune è un marchio Fortune Media IP Limited usato sotto licenza.