AdvertisementAdvertisementAdvertisementAdvertisementAdvertisement
Ferrovie Banner

La settimana, storie e analisi: il 30 giugno e il lavoro

Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email
andrea orlando lavoro

Ecco gli argomenti della newsletter di questa settimana (ci si registra qui): Il numero di aprile di Fortune Italia; il 30 giugno e la partita del lavoro; la lettera di Elkann; la multa a Facebook; non sarà l’ultima crisi di Suez; il valore dell’intelligenza artificiale.

Nel numero di aprile 2021 di Fortune Italia, che trovate in edicola e online, raccontiamo gli errori, ma anche le opportunità e la speranza, legati a questo anno di pandemia. Con la campagna vaccinale e l’attuazione del Recovery plan che sono sfide decisive. Servono, come conseguenza delle buone idee e delle buone intenzioni, buone politiche. Altrimenti, come suggerito dal premier Mario Draghi, il rischio è che alla fine le delusioni diventino più ingombranti dell’entusiasmo che sta accompagnando l’inizio dell’esperienza di governo dell’ex presidente della Bce.

L’altro grande tema di questo numero di aprile, al quale abbiamo dedicato la copertina, è quello del capitalismo familiare. Raccontiamo storie di impresa, dal Gruppo Grimaldi alle dinastie del pharma e della sanità, da Bolton a Tratos, e analizziamo tendenze e dati significativi. Sono le aziende familiari quelle che stanno rispondendo meglio alla crisi, perché hanno la forza di proteggere la propria storia, alzando in molti casi la soglia di sopportazione agli eventi avversi.

Ci si può abbonare al magazine mensile di Fortune Italia qui: potrete scegliere tra la versione cartacea, quella digitale oppure entrambe. Qui invece si possono acquistare i singoli numeri della rivista in versione digitale.

 

 

L’opinione

Di Fabio Insenga

C’é una data segnata in rosso sul calendario. Al 30 giugno, quando è fissato lo stop al blocco dei licenziamenti, guardano tutte le componenti del mondo del lavoro: le imprese, i lavoratori, i sindacati e, soprattutto, il ministro del Lavoro Andrea Orlando. Si tratta di una scadenza che si avvicina pericolosamente e il tempo per arrivarci preparati stringe. Se è comprensibile che il blocco non possa essere una misura prorogabile all’infinito, è anche evidente che servono misure strutturali in grado di attutire le conseguenze che arriveranno, quando il tappo sarà saltato.

Trovate qui l’opinione integrale.

fabio.insenga@fortuneita.com

Le altre storie della settimana

Exor
Elkann: nel 2021 triplicheremo le vendite di auto elettriche

L’avvio in tutto il mondo delle campagne di vaccinazione sta consentendo di gettare le basi della ripresa e, anche alla luce del nuovo scenario, quest’anno Stellantis prevede di triplicare le vendite globali di veicoli elettrici. È quanto afferma John Elkann, presidente di Exor e di Stellantis, in due diversi passaggi della lettera inviata agli azionisti di Exor. Stellantis, scrive, ha “le dimensioni, la tecnologia e l’ambizione per affrontare non solo le sfide di un settore in grande cambiamento ma anche per essere protagonista nel plasmare questa nuova ed entusiasmante era della mobilità sostenibile”.

Social
Consiglio Stato conferma multa e ‘gogna’ per Facebook

Il Consiglio di Stato è più preoccupato degli utenti, che evidentemente non temono di seminare pezzi della propria identità in giro per il web: ha confermato la decisione dell’Antitrust che condanna Facebook ad appendersi la gogna al collo, oltre a dover versare 5 milioni di euro di multa, per aver ingannato i propri utenti sulla gratuità dell’adesione e dell’uso della piattaforma social.

Trasporti
Ever Given, non sarà l’ultima crisi di Suez

Non è la prima e certo non sarà l’ultima ‘crisi di Suez’, come l’hanno definita i giornali e le televisioni di tutto il mondo. Iniziata il 23 marzo quando si è incagliata la Ever Given e durata una settimana ha bloccato la via d’acqua strategica che collega l’Asia al Mediterraneo e all’Europa, trasformandola in una barriera capace di interrompere il commercio internazionale e mandare in tilt le supply chain mondiali per mancanza di componenti e semilavorati.

AI in azione
Il valore dell’intelligenza artificiale dopo la pandemia

L’anno della pandemia ha accelerato il processo di digitalizzazione delle aziende, sia italiane che globali, grandi e piccole. Parte di quel processo di digitalizzazione passa, ovviamente, dall’intelligenza artificiale, che sta offrendo la necessaria dose di automazione in un’epoca in cui è sempre più importante rendere il lavoro, e il business, più efficiente. A questo tema, in collaborazione con Microsoft Italia, stiamo dedicando una serie di contenuti parte del progetto ‘AI in azione’.

 

Notizie Adnkronos:

– Cdp, i Risultati di Bilancio 2020

– Best Brands 2021, Bmw è il ‘Best Sustainabilty Brand’

 

Microsoft Banner Articolo
Innova Finance

Leggi anche

roma 1
milano 1
genova
bologna
roma 2
milano 2
torino
misto 1
roma 3
milano 3
misto 2
roma 4
milano 4
misto
bari
Ferrovie Box Articolo Sito Fortuneita.com
Servier Box health
Gilead
Milteny Banner 1
Milteny Banner 2
Come back to Welfare

I più letti