WBF

Anpal, commissario in arrivo. Via il ‘discusso’ Parisi

Aboca banner articolo

Il ministro del Lavoro, Andrea Orlando, lo aveva annunciato già una settimana fa. Adesso, però, si fa sul serio. E’ infatti in arrivo una proposta, che sarà contenuta nel decreto Sostegni bis, per commissariare l’Anpal e allineare la sua governance a quelle delle agenzie fiscali. A capo, dunque, ci sarà un direttore e non più un presidente.

Questo vuol dire che si chiuderà presto la controversa stagione di Mimmo Parisi alla guida dell’Agenzia nazionale politiche attive del lavoro. Fortemente voluto in quel ruolo dal Movimento5stelle, l’uomo dei navigator avrebbe perso in queste ore il sostegno di Luigi Di Maio che lo aveva scelto per ‘guidare’ la macchina del reddito di cittadinanza, uno dei capisaldi del programma pentastellato.

Parisi era finito nel mirino non soltanto per gli scarsi risultati ottenuti sul fronte occupazionale e per un’app che non ha mai visto la luce, ma anche per quelle spese pazze finite al centro di interrogazioni parlamentari e di una indagine della Corte dei conti: oltre 160 mila euro per voli in business class da e verso l’America, autista personale e appartamento di prestigio ai Parioli.

Adesso, dicono dal ministero, è in arrivo il commissariamento con l’obiettivo poi di dare vita a una nuova governance, con una struttura più snella. Anche perché l’Agenia ha un ruolo non secondario nella gestione dei fondi del Pnrr visto che nel piano alle politiche attive del lavoro sono destinati oltre 40 miliardi.

CDP1Advertisement
CDP2Advertisement
IV Forum Health
WBF

Leggi anche

CDP1Advertisement
CDP2Advertisement
IV Forum Health
WBF

Ultima ora

ABBIAMO UN'OFFERTA PER TE

€2 per 1 mese di Fortune

Oltre 100 articoli in anteprima di business ed economia ogni mese

Approfittane ora per ottenere in esclusiva:

Fortune è un marchio Fortune Media IP Limited usato sotto licenza.