WBF

Gkn, c’è un giudice a Firenze. E blocca i licenziamenti

Aboca banner articolo

C’è un giudice a Firenze e dà ragione ai sindacati, niente licenziamento collettivo alla Gkn di Campi di Bisenzio. Il Tribunale del lavoro si è infatti espresso a favore del ricorso presentato dalla Fiom-Cgil, revocando così la lettera d’apertura della procedura nei confronti dei 422 operai che lavorano nell’industria della componentistica auto controllata dal fondo britannico Melrose. Subito dopo, la società ha comunicato l’immediato recepimento del provvedimento, anche se si riserva di impugnare la sentenza.

Lo scorso 9 luglio, l’azienda aveva comunicato l’avvio della procedura via mail. Nel decreto che dispone la revoca dei licenziamenti si fa riferimento al comportamento antisindacale mantenuto dai vertici aziendali: secondo il giudice Anita Maria Brigida Davia, è infatti “configurabile un’evidente violazione dei diritti del sindacato, messo davanti al fatto compiuto e privato della facoltà di intervenire sull’iter” della procedura di licenziamento”.

Secondo il giudice “nessuna informazione risulta essere stata fornita al sindacato circa il carattere allarmante dei dati relativi all’azienda in relazione alle direttive ricevute dalla direzione del gruppo ed alle possibili ricadute di tale situazione sulle dinamiche occupazionali”. Non solo. L’8 giugno, ricorda il giudice, Gkn “aveva rappresentato ai sindacati possibili esuberi per il 2022 quantificati in una cifra oscillante tra le 15 e le 29 unità”. “A fronte di tale comunicazione, con nota del 29 giugno, il sindacato aveva risposto proponendo soluzioni organizzative idonee ad evitare gli esuberi. In data 6 luglio 2021, a fronte del silenzio dell’azienda, la Rsu aveva sollecitato l’azienda stessa a dare un riscontro alla nota del 29 giugno 2021, segnalando di non avere avuto risposta sulla questione degli esuberi e chiedendo espressamente un momento di confronto”. Lo stesso giorno “l’azienda ha riscontrato tale comunicazione promettendo l’incontro richiesto ed omettendo ogni riferimento al fatto che il successivo 8 luglio 2021 si sarebbe tenuto un Cda con all’ordine del giorno la decisione di chiudere lo stabilimento e licenziare tutto il personale”.

CDP1Advertisement
CDP2Advertisement
IV Forum Health
WBF

Leggi anche

CDP1Advertisement
CDP2Advertisement
IV Forum Health
WBF

Ultima ora

ABBIAMO UN'OFFERTA PER TE

€2 per 1 mese di Fortune

Oltre 100 articoli in anteprima di business ed economia ogni mese

Approfittane ora per ottenere in esclusiva:

Fortune è un marchio Fortune Media IP Limited usato sotto licenza.