CDP3Advertisement
CDP4Advertisement
WBF

Questa startup ha raccolto 56 mln di euro grazie al padel

Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email
padel playtomic
Aboca banner articolo

Prima il padel, intercettando la grande novità che ha invaso Sudamerica ed Europa negli ultimi cinque anni. Poi, il passaggio ad altre discipline come il tennis. Si chiama Playtomic, è un’applicazione spagnola fondata da tre soci – Pedro Claveria, Felix Ruiz e Pablo Carro – a Madrid, una delle città che per prima si è innamorata del padel, divenuto una specie di religione.

Ci sono otto milioni di giocatori al mondo. La metà in Spagna, con Argentina a seguire. Sono in crescita costante anche nel Regno Unito e in Italia negli ultimi tempi, nonostante le limitazioni imposte dalla pandemia.

Playtomic è in pratica un gestionale per la prenotazione dei campi, nato per il padel e poi per il tennis, ma non solo: attraverso l’app – collegata a quattromila club di padel in 34 paesi, in totale sono un milione di giocatori – si possono organizzare anche lezioni, corsi, clinic, tornei, creare classifiche che tengono conto di ciascun match disputato, mettere in contatto gli utenti tra loro e fornire al club un gestionale completo per organizzare al meglio tutta l’attività.

Con tutte le statistiche di occupancy a disposizione, il club può studiare le migliori strategie per far crescere il proprio giro d’affari.

E tutto questo passa inevitabilmente per una digitalizzazione della gestione, col sistema Playtomic Manager che viene costantemente aggiornato.

Un modello che produce risultati: lo scorso novembre il totale delle prenotazioni mensili sull’applicazione e la galassia di app recentemente acquisite da PlayTomic hanno superato il milione, triplicando il traffico registrato nel 2020.

Playtomic legato a Nadal e Ibra

La strategia vincente di Playtomic è testimoniata da un round di finanziamento recente da 56 milioni di euro, guidato da GP Bullhound, con la partecipazione del co-fondatore e investitore di Playtomic Félix Ruiz, Claret Capital Partners del Regno Unito e Optimizer Invest della Svezia.

La crescita dell’app madrilena è passata anche attraverso l’acquisizione, avvenuta a luglio 2020, del più importante player italiano per la prenotazione dei campi, ovvero PrenotaUnCampo (100 mila prenotazioni e quattromila partite organizzate in cinque anni), creando così un hub a beneficio di utenti e dei club di padel che si trovano immersi in un’app con svariate funzionalità.

Nel portfolio di Playtomic ci sono top club come la Rafa Nadal Academy e i Padel Zenter di Zlatan Ibrahimovic.

 

*Foto da Playtomic.io

CDP1Advertisement
CDP2Advertisement
WBF

Leggi anche

CDP1Advertisement
CDP2Advertisement
WBF
A2A

Ultim'ora

ABBIAMO UN'OFFERTA PER TE

€2 per 1 mese di Fortune

Oltre 100 articoli in anteprima di business ed economia ogni mese

Approfittane ora per ottenere in esclusiva:

Fortune è un marchio Fortune Media IP Limited usato sotto licenza.