OGR Torino ospiterà le 13 aziende selezionate dal programma Elevator

Poste banner articolo
Aboca banner articolo

Il 2023 segna il quinto appuntamento con Elevator, il programma creato da Endeavor e dedicato alle startup che, in procinto di entrare in fase di scale up,  dimostrano il potenziale per occupare un posto di primo piano nell’ecosistema imprenditoriale, locale e internazionale.

Su circa 100 startup valutate solo 13 ce l’hanno fatta. Sono state selezionate perché ritenute in possesso dei requisiti necessari, utili a valorizzare al massimo il processo di crescita proposto dal programma Elevator.

“È un comitato interno che valuta le aziende, siamo in tutto 5 persone e analizziamo le candidature in maniera molto attenta. Ci relazioniamo direttamente con le startup, facciamo un’industries analysis, una sorta di due diligence su ogni singolo caso”. È così che Marco Rampazzo, managing director di Endeavor Italia, ci racconta il processo di selezione a cui vengono sottoposte le aziende che scelgono di applicare ad Elevator.

Le start up di successo

E ci spiega come, nel corso delle cinque edizioni, Elevator abbia visto crescere la qualità delle candidature e, di conseguenza, il numero dei partecipanti al programma. “In passato abbiamo selezionato fra le 8 e le 10 startup per ogni edizione, e quest’anno sono diventate 13”. Si tratta di Bike-Room, DazeTechnology, Deliveristo, Electra Vehicles, Faba, Fitprime, Futura, Jobtech, L’orto di Jack, Meeters, Mirta, Smartpricing, Viceversa. Quasi tutte hanno sede nel nord, anche se in molti casi ci sono dei founder che provengono da tutta Italia. C’è poi anche il caso di Electra Vehicles, che merita una menzione a parte essendo l’unica ad avere sede sia a Boston (Usa) che a Torino, dove è residente alle Ogr Tech.

Il programma Elevator prevede un piano che si articola in sei mesi, durante i quali le startup saranno seguite dal team, dai mentor e dai partner di Endeavor, l’organizzazione presente in 41 mercati che riunisce oltre 2,000 tra i migliori imprenditori su scala globale.

Gli appuntamenti Ogr Torino

Sviluppato con il supporto di Fondazione Crt tramite Fondazione sviluppo e crescita Crt e Ogr Torino, con la collaborazione di EY, Growth Capital, K&L Gates Italia, Mida, W Executive, Amazon web services (Aws), il programma prevede, inoltre,  momenti di confronto tra gli imprenditori e mentor della rete di Endeavor, proposti in base alle singole esigenze; 6 workshop altamente specializzanti, tenuti dai partner e da alcuni top imprenditori Endeavor; un investor day con investitori locali e internazionali; la possibilità di richiedere uno slot di consultazione gratuita con i partner EY e K&L Gates. Il programma  garantisce inoltre numerose occasioni di networking tra gli imprenditori.

Gli appuntamenti dell’edizione 2023 si svolgeranno presso le Ogr Tech, grazie al supporto delle Ogr Torino e di Fondazione Crt tramite Fondazione sviluppo e crescita Crt.

“Siamo un programma di raffinazione, non di formazione” ci tiene a sottolineare Marco Rampazzo, che prosegue “le aziende che seguono il percorso Elevator ne ottengono una maggiore chiarezza rispetto al percorso che stanno conducendo, ma sanno già come si fa un business plan, per intenderci. Negli ultimi due anni abbiamo lavorato per elevare la qualità dei candidati, questo ci ha consentito di elevare anche la qualità del nostro lavoro”.

Lo scopo di Elevator

Lo scopo di Elevator è quello di fornire alle aziende gli strumenti necessari a consolidare la posizione già acquisita e velocizzare la crescita. Attraverso il programma gli imprenditori potranno validare – e mettere in discussione in modo fruttuoso – il loro modello di business, lavorare sul pensiero critico, sulla metodologia di raccolta dei capitali, e approfondire tematiche di Hr.  I partecipanti saranno anche chiamati a riflettere su loro stessi, esplorando temi come la leadership, le dinamiche di team e la gestione delle emozioni e dei conflitti, per padroneggiare ogni aspetto del complesso mestiere dell’imprenditore.

Una case history di successo, fra le molte startup che hanno già varcato le soglie del programma Elevator? “Penso a UnoBravo, una delle startup che lo scorso anno ha partecipato a Elevator, e che poi ha chiuso un round da 17 milioni guidato dal fondo americano Insight Partners”.

Ultimo dato importante, riportato da Rampazzo,  è che: “Le aziende che hanno partecipato nel 2022 hanno raccolto più di 70 milioni, nell’insieme, e questa è una metrica importante da considerare, conferma il fatto che siano state selezionate le realtà più promettenti, a cui Elevator ha saputo fornire gli strumenti giusti per cominciare ad imporsi sui mercati di riferimento”.

ABBIAMO UN'OFFERTA PER TE

€2 per 1 mese di Fortune

Oltre 100 articoli in anteprima di business ed economia ogni mese

Approfittane ora per ottenere in esclusiva:

Fortune è un marchio Fortune Media IP Limited usato sotto licenza.