GILEAD
Leadership Heade
Poste Italiane
Cerca
Close this search box.

Cultura e accessibilità: nuovo ascensore al Colosseo

Un Colosseo senza scale. A partire da giugno sarà possibile per tutti visitare l’anfiteatro Flavio, monumento simbolo di Roma,  salendo fino al così detto ‘secondo ordine’, grazie a un ascensore panoramico che si aggiunge  agli impianti di elevazione già presenti, che però consentivano un accesso parziale al monumento.

Accessibilità è la parola d’ordine di questo nuova realizzazione, che permetterà di salire fino alla galleria del secondo ordine, consentendo anche a chi ha difficoltà motorie di superare i 100 ripidi gradini che separano il I ordine dalla galleria intermedia, godendo di una visuale unica dell’intero monumento.

Gli stranieri che pensano all’Italia, certamente evocano tanti luoghi del cuore. Il Ministro della Cultura, Gennaro Sangiuliano, presente all’inaugurazione della nuova infrastruttura, nomina “Venezia, ma penso a Firenze, alla mia Napoli, penso a Pompei, ma il turista pensa anche al Colosseo come sintesi di una sedimentazione lunga e profonda, di storia che viene dall’antica Roma, che poi va avanti nei secoli e arriva fino ad oggi”. Il ministro parla di accessibilità e razionalizzazione degli accessi: “Il Colosseo è uno dei luoghi più visitati al mondo – e in questi giorni sta avendo un’esplosione di presenze – e lavoreremo per rendere tutto più razionale ed efficiente. Il Colosseo è parte della memoria che noi abbiamo il dovere di preservare. È un lascito, è come un’eredità di un nostro antenato e noi non abbiamo fatto nulla per meritarci un luogo così bello e straordinario, così evocativo”. In riferimento all’esecuzione dell’orchestra del Cinema di Roma, che ha salutato il primo ‘viaggio’ della nuova infrastruttura con alcuni brani della colonna sonora de ‘Il Gladiatore’, il ministro ha aggiunto: “Anche la musica, quando risuona qua dentro, ha un impulso speciale, c’è una cornice particolare, e tutto assume di più i caratteri della bellezza. Dobbiamo lavorare per elevarlo, e per migliorare la qualità della fruizione per tutti”.

Gennaro Sangiuliano, Ministro della Cultura, all’evento di inaugurazione del nuovo ascensore al Colosseo

 

E la musica, e l’orchestra italiana del Cinema hanno contribuito concretamente alla realizzazione dell’ascensore, che nasce proprio da una sinergia tra il PArCo del Colosseo e l’Orchestra, intesa che ha radici nel 2018 quando, in occasione di un evento finalizzato alla eradicazione della poliomelite nel mondo, fu proiettato nell’arena dell’anfiteatro Flavio il film ‘Il Gladiatore’ di Ridley Scott, alla presenza dell’attore protagonista, Russel Crowe, e l’esecuzione dal vivo della colonna sonora firmata dal premio Oscar Hans Zimmer. Il presidente dell’Orchestra, Marco Patrignani, proprio in quell’occasione assunse l’impegno di sponsorizzare il nuovo ascensore.

E a distanza di cinque anni, ha presentato così il frutto di questo lavoro, finanziato con 200.000 euro proprio dall’orchestra Italiana del Cinema: “Non avrei mai pensato, essendo un uomo che si occupa di musica e cinema, di seguire personalmente la realizzazione di un nuovo ascensore al Colosseo, dalla fase progettuale alla sua inaugurazione”, ammette Patrignani, che aggiunge “5 lunghi anni per far sì che una poderosa struttura di ferro e cristallo potesse dare gioia a milioni di visitatori provenienti da tutto il mondo. È come se fosse stato costruito con la forza delle emozioni e dei sogni, che sembrano eterei e sono invece potentissimi”.

Realizzato nel pieno rispetto delle indicazioni del PArCo e delle normative vigenti, l’ascensore è in linea con la specificità del luogo e si inserisce in modo armonico nel monumento, riducendo al minimo l’occupazione degli spazi e nell’assoluta tutela delle murature esistenti, grazie all’utilizzo di punti di ancoraggio a pressione che garantiscono la completa reversibilità dell’opera.
Lo stesso Parco archeologico del Colosseo, fin dalla sua istituzione del 2018,  ha inserito nella mission il tema dell’accessibilità fisica, culturale e cognitiva, adoperandosi per accogliere tutto il pubblico con adeguati sussidi alla visita – segnaletica, mappe tattili, guide easy to read –  e con percorsi in grado di superare i dislivelli. Nell’ambito di questo obiettivo il PArCo ha ampliato ulteriormente la già estesa fruibilità del Colosseo, inaugurando un ascensore che garantisce accessibilità a tutti i visitatori.

Il Colosseo è patrimonio dell’umanità e come tale è importante il suo ruolo sociale e umanitario – ha dichiarato il Direttore del Parco archeologico del Colosseo Alfonsina Russo – Ringrazio Marco Patrignani e l’orchestra Italiana del Cinema, perché si sono impegnati a realizzare un impianto che concretizza un principio fondamentale: che la cultura è e dovrà essere sempre più un diritto da cui nessuno deve sentirsi escluso. Da oggi, grazie al nuovo ascensore sarà possibile, per tutti i visitatori, godere di uno sguardo di grande suggestione sui cieli di Roma”.

Per poter usufruire dell’ascensore, sarà necessario prenotare sul sito del Colosseo. Durante la stagione estiva sarà attivato un biglietto speciale per le visite con l’ascensore panoramico alla galleria  intermedia e da qui all’attico del Colosseo:  a partire dal mese di giugno, tutti i giorni della settimana, con un orario compreso tra le 7.30 e le 9.00 del mattino. Dall’autunno si prevede di inserire l’ascensore e i livelli superiori (galleria e attico) nel circuito di visite del biglietto Full Experience.

Leadership Forum
Paideia

Leggi anche

Ultima ora

ABBIAMO UN'OFFERTA PER TE

€2 per 1 mese di Fortune

Oltre 100 articoli in anteprima di business ed economia ogni mese

Approfittane ora per ottenere in esclusiva:

Fortune è un marchio Fortune Media IP Limited usato sotto licenza.