10 Maggio 2019

Saipem, non solo petrolio

Fortune

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

Non solo petrolio e raffinerie. Saipem ha deciso di sposare in pieno il tema della sostenibilità ambientale. “Abbiamo sentito la crisi del settore ed è per questo che ora occorrono azioni forti e immediate” ha spiegato Stefano Cao, amministratore delegato della società in occasione di un Open talk dal titolo ‘Investing in the future: how to take sustainability further?’.

“Il futuro passa per un’energy transition senza perdere il know how del gruppo e nella quale la sostenibilità è globale e interessa non solo l’ambiente ma anche i diritti umani”. Un cambio di passo che sarà graduale ma la strada è già tracciata. Tornare indietro è impossibile, se si pensa anche a come l’ambiente e l’ecologia stia impattando nelle politiche. Basta ricordare l’onda verde dei milioni di giovani (e non solo) che ha riempito le strade delle più grandi metropoli guidata simbolicamente dall’attivista sedicenne Greta Thunberg.

Sul nuovo numero di Fortune Italia Cao sottolinea come Saipem sia “vissuta fornendo servizi all’industria del petrolio e del gas e ora deve costruire un nuovo paradigma, che non può altro che essere allineato con quelle che sono le richieste e le esigenze della sostenibilità”.

Per questo Saipem sta “ridisegnando completamente” il suo ruolo da fornitore di servizi a fornitore di soluzioni per l’industria energetica: “nel momento in cui si deve trovare una nuova soluzione bisogna che questa sia totalmente e perfettamente in linea con quelli che sono i dettami e le esigenze del futuro energetico del paese e del mondo”.

La versione completa di questo articolo è disponibile sul numero di Fortune Italia di maggio.

A portata di click

Acquista Fortune in formato digitale per leggere i nostri contenuti su qualsiasi dispositivo.

In ufficio o a casa tua

Abbonati per ricevere dove preferisci ogni nuova uscita della versione cartacea di Fortune.

Rimani aggiornato

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere la migliore selezione degli articoli di Fortune.