26 Luglio 2019

Vodafone crea Towerco: avrà il più vasto portfolio d’Europa

Attilia Burke

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

Vodafone crea una nuova società in cui confluiscono le sue 61.700 torri europee dando così vita al portafoglio più grande d’Europa. Presente in 10 mercati con un Ebitda potenziale di circa 900 mln, Towerco sarà operativa entro maggio 2020, con un team di gestione dedicato. Sono allo studio “una varietà di alternative di monetizzazione, da eseguire nei prossimi 18 mesi, a seconda delle condizioni di mercato, inclusa una potenziale IPO”, spiega Vodafone che userà i proventi per ridurre il debito.

E mentre la multinazionale si muove a suon di maxi-operazioni, la ‘costola’ italiana chiude il terzo trimestre 2019 con ricavi da servizi in calo del 3,8% a 1.198 mln di euro, in miglioramento rispetto all’ultimo trimestre dell’anno precedente (in cui il calo era del 7%).

“La performance del trimestre risulta ancora influenzata dalle dinamiche competitive sul segmento mobile, parzialmente compensate dalla crescita dei ricavi (+9,2% a 293 milioni di euro) e della base clienti di rete fissa” che raggiunge i 3 milioni di clienti, di cui 2,8 milioni in banda larga, in crescita del 9,7% rispetto allo stesso trimestre dell’anno precedente (+248.000).

I ricavi da servizi mobili sono pari a 905 mln di euro (-7,4% e in miglioramento rispetto al -11,1% dell’ultimo trimestre dell’anno precedente), segnati dalla riduzione della base clienti e dell’Arpu. In occasione dei conti Vodafone, che ha già lanciato per prima in Italia il 5G su rete commerciale in 5 città, che il roaming 5G è disponibile in Germania, Spagna, Gran Bretagna e Italia.

Nel trimestre, precisa una nota, i clienti della fibra Vodafone hanno raggiunto in Italia quota 1,8 milioni (+38,2%) in 2.444 città italiane, di cui 75 coperte dalla fibra fino a 1 Gigabit al secondo. A luglio, ricorda Vodafone, è stata firmata l’estensione della partnership strategica con Open Fiber per la diffusione dei servizi ultrabroadband nei 7.635 comuni delle “aree bianche”. L’accordo, già in essere in 271 città, riguarda ora l’intero perimetro del piano di cablaggio di Open Fiber che prevede la copertura di oltre 19 milioni di unità immobiliari in tutta Italia.

In ufficio o a casa tua

Abbonati per ricevere dove preferisci ogni nuova uscita della versione cartacea di Fortune.

Rimani aggiornato

Iscrivti alla nostra newsletter per ricevere la migliore selelezione degli articoli di Fortune.