11 Settembre 2019

Formula E, una vetrina per soluzioni sostenibili

Raffaele Marino

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

La Formula E archivia una nuova stagione di crescita e punta al break even già il prossimo anno. In arrivo anche Mercedes e Porsche.

La quinta stagione di Formula E si è appena conclusa con la vittoria di Jean-Eric Vergne e il conto economico che segna ancora il rosso. Ma potrebbe bastare il prossimo campionato per raggiungere il break even. Nella passata stagione le perdite al lordo delle imposte della Formula E sono state pari a 26,4 mln di euro, in aumento rispetto ai 20,8 mln della stagione precedente, la terza. Le entrate, che continuano a crescere rapidamente, sono passate da 94,5 a 133,4 mln di euro, in gran parte trainate dai nuovi accordi di sponsorizzazione, primo fra tutti l’accordo con la svizzera ABB. Il trend positivo degli ultimi tre anni sull’aumento dei ricavi, quasi triplicati dal 2016 (ammontavano a 56,6 mln), ha incoraggiato gli azionisti, tra cui Liberty Global e Discovery, a continuare nel sostenere la Formula E con perdite per oltre 150 mln, con una passività netta di 154 mln.

Nell’ultima tappa di New York, Renato Bisignani, director of communications della Formula E Holdings, ci ha parlato della situazione del ‘circus elettrico’: “le perdite sono legate al grande investimento che stiamo attuando sul brand Formula E. Se non avessimo destinato gran parte del budget in quella direzione, ora probabilmente, saremmo già in pareggio”, continua, ottimista per il futuro. “Ci troviamo in una fase di crescita e siamo fortunati ad avere investitori che sono molto favorevoli e le entrate continuano ad aumentare di anno in anno grazie alle sponsorizzazioni e all’ospitalità che sono i principali driver”.

Il fermento intorno alla mobilità elettrica negli ultimi anni emerge anche nelle competizioni, e la Formula E è oggi un prodotto molto attrattivo sia per gli sponsor che cercano un’immagine green, che per le case automobilistiche alla ricerca di una vetrina importante per mostrare al grande pubblico l’impegno nella ricerca di soluzioni innovative e sostenibili per la mobilità.

La versione completa di questo articolo è disponibile sul numero di Fortune Italia di settembre.

Puoi abbonarti al magazine in versione cartacea oppure puoi accedere alla versione digitale.

A portata di click

Acquista Fortune in formato digitale per leggere i nostri contenuti su qualsiasi dispositivo.

In ufficio o a casa tua

Abbonati per ricevere dove preferisci ogni nuova uscita della versione cartacea di Fortune.

Rimani aggiornato

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere la migliore selezione degli articoli di Fortune.