fbpx

19 Giugno 2019

VW punta forte sul digital: al via la nuova divisione software

Fortune

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

Mobilità elettrica, connettività, guida autonoma, user experience, architettura Cloud, e-commerce. Sono tante le declinazioni, presenti e future, del mercato auto, sulle quali Volkswagen punta con forza. Ad accomunarle ci sarà un unica divisione, denominata Car.Software, che entro il 2025 raggrupperà più di 5.000 esperti digitali Volkswagen.

La divisione avrà la responsabilità di sviluppare i software nei veicoli di tutti i brand che fanno parte del Gruppo. Dagli attuali 500 esperti, si dovrebbe salire a circa duemila collaboratori entro il 2020.

Oltre a raggruppare i tecnici già presenti all’interno del Gruppo, Volkswagen amplierà la forza lavoro assumendo nuovi specialisti e consolidando le partecipazioni e le acquisizioni strategiche. La nuova divisione software sarà presentata a esperti IT e di tecnologia. ”Vogliamo creare un centro per l’auto digitale e la piattaforma Cloud – ha detto Christian Senger, membro del consiglio di amministrazione del brand Volkswagen e responsabile per auto e servizi digitali – con i migliori esperti nel mondo. Siamo convinti che Volkswagen mostrerà quello che può fare. Faremo del software la competenza chiave della nostra azienda”.

Il progetto è quello di sviluppare internamente molti più software per le auto e per i servizi relativi al veicolo, aumentando la quota dall’attuale 10% fino ad almeno il 60% entro il 2025.

L’obiettivo è quello di arrivare per quella data alla presenza della piattaforma software – costituita dal sistema operativo per veicoli vw.os e dal Volkswagen Automotive Cloud – che offra uniformemente tutte le funzioni di base per i veicoli del Gruppo.

In ufficio o a casa tua

Abbonati per ricevere dove preferisci ogni nuova uscita della versione cartacea di Fortune.

Rimani aggiornato

Iscrivti alla nostra newsletter per ricevere la migliore selelezione degli articoli di Fortune.