Advertisement

6 Dicembre 2019

La settimana, storie e analisi: l’equivoco sugli esuberi

Fortune

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

Questa è la versione web della nostra newsletter settimanale. Chi non si fosse ancora iscritto, può registrarsi qui. Questa settimana:

 

Il piano di Lucia Morselli per l’Ilva prosegue; il ritardo europeo sui pagamenti elettronici; i finanziamenti alle startup continuano a crescere; le conseguenze degli eventi climatici sull’Italia.

 

L’ultimo numero del 2019 di Fortune Italia, dedicato alle ‘Businesspeople’ of the year, sta per uscire. Come sempre, sia in forma cartacea che digitale.

 

L’opinione

Di Fabio Insenga

 

I tagli al personale, gli esuberi che possono diventare licenziamenti, sono un fattore ricorrente in tanti piani industriali. Sono quasi automatici nelle aziende in crisi conclamata, sono prevedibili nelle aziende in trasformazione, sono ormai un dato acquisito in settori considerati ‘saturi’, come le banche e l’editoria. La tradizionale contrapposizione tra management e sindacato, che può valere in condizioni normali, ha ancora senso nelle condizioni straordinarie che ormai da tempo stiamo attraversando? E, soprattutto, le imprese diventano più competitive e più forti una volta incassato un taglio del personale? A queste domande dovrebbero rispondere innanzitutto i manager. Il terreno è scivoloso e serve cautela. Ci sono però dei casi, sotto i riflettori nelle ultime settimane, che suggeriscono qualche riflessione a voce alta: Unicredit, ArcelorMittal e Askanews.

Trovate qui l’opinione integrale.

f.insenga@magentamedia.it

 

Le altre storie della settimana


 

Lavoro
Il piano ArcelorMittal per ‘dimezzare’ Ilva

 

Quasi cinquemila esuberi e un taglio della produzione rispetto a quanto già previsto. Ora il nuovo piano di ArcelorMittal per l’ex Ilva è scritto nero su bianco. Le intenzioni erano già evidenti e i numeri non fanno che confermare lo schema del negoziato impostato dall’amministratore delegato Lucia Morselli; la minaccia di abbandonare Taranto, lo scontro che rischia di sconfinare sul piano legale, ora la trattativa su numeri che descrivono meglio l’obiettivo finale: ridimensionare l’acciaieria, facendo pagare il conto ai lavoratori.


 

Economia
La paura europea per le criptovalute e il ritardo sui pagamenti digitali

 

L’Europa sta cominciando a capire che l’incapacità di modernizzare il proprio sistema finanziario non è solo una minaccia alla sua competitività, ma alla sua stessa sovranità. Le resistenze europee hanno già inferto un duro colpo al progetto globale di una “stablecoin” di Facebook, cioè Libra – e aziende statunitensi come Visa e Mastercard cominciano a preoccuparsi. Fortunatamente per le società di carte, le alternative della Bce sono, nella migliore delle ipotesi e non solo per quanto riguarda le criptovalute, ancora avvolte dalla nebbia.


 

Startup
Nel 2019 crescono gli investimenti in startup: 700 mln raccolti

 

Il 2019 non è ancora finito ma si può già affermare che per le startup è stato un ottimo anno. La aziende innovative italiane, nel 2019, hanno raccolto 694 milioni di euro, con una crescita del 17% rispetto allo scorso anno, assicurandosi 100 milioni in più. I dati li ha pubblicati  l’Osservatorio Startup hi-tech promosso dalla School of Management del Politecnico di Milano in collaborazione con l’associazione Italia Startup.


 

Ambiente
Dal ’99 in Italia il clima ha provocato 20mila morti e 30 mld di danni

 

Quali sono, in numeri, le conseguenze degli eventi catastrofici causati dalla tragedia climatica del riscaldamento globale? La domanda se la pone il Climate Risk Index presentato da Germanwatch durante la Cop25 di Madrid. Il report di numeri ne ha tirati fuori tanti: danno una prospettiva unica su quanti danni faccia l’alterazione del clima non solo nei Paesi poveri (che, drammatica ironia della sorte, sono quelli che inquinano di meno) ma anche in quelli ricchi. E l’Italia, si scopre, di danni ne ha subiti parecchi.


 

Notizie Adnkronos

 

– “Il futuro del lavoro non è una linea tracciata, è in larga parte tutto da scrivere e noi abbiamo il compito di provare a farlo: unendo le forze”. A dirlo il presidente della Cida, Mario Mantovani, in occasione dell’Assemblea della Confederazione italiana dirigenti e alte professionalità.

– Lottomatica, Università degli Studi dell’Aquila e Comune lavoreranno insieme per sviluppare servizi innovativi ai cittadini utilizzando le nuove tecnologie 5g.

 

A portata di click

Acquista Fortune in formato digitale per leggere i nostri contenuti su qualsiasi dispositivo.

In ufficio o a casa tua

Abbonati per ricevere dove preferisci ogni nuova uscita della versione cartacea di Fortune.

Rimani aggiornato

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere la migliore selezione degli articoli di Fortune.