Advertisement

14 Gennaio 2020

Fiera di Roma, le opportunità della New space economy

Fortune

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

Alla Fiera di Roma il New Space Economy European ExpoForum ha riunito aziende, centri di ricerca, istituzioni, startup e astronauti. Di Alessandro Pulcini.

Sembra paradossale sentirsi trasportati nella fantascienza (magari quella più ‘plausibile’ del film The Martian) davanti a un orto. Eppure può succedere, se l’orto in questione è studiato per crescere fuori dal nostro pianeta, durante viaggi di lunga durata a bordo di veicoli spaziali o su avamposti planetari, magari su Marte. Hortspace (“verso un’agricoltura oltre l’orbita terrestre”, lo presenta l’Enea), è solo uno dei tanti avveniristici progetti (140 espositori tra aziende, centri di ricerca, istituzioni e startup) disseminati nello spazio espositivo della Fiera di Roma che è stato dedicato, dal 10 al 12 dicembre 2019, al New Space Economy European ExpoForum. 

Tre giorni che, elencano gli organizzatori (Fiera di Roma e Fondazione E. Amaldi), hanno visto partecipare 184 relatori in 60 sessioni verticali sui temi data analytics, future markets, new mobility, new space economy, new finances e new services, più 11 eventi paralleli, (‘megacostellations’, ‘women in aerospace’ e ‘new moon’), e 2700 partecipanti internazionali. 

Tra i pezzi grossi presenti (Leonardo, Thales Alenia Space, Telespazio, Cnes, SpaceX) anche l’Asi. L’Agenzia spaziale italiana (che tra l’altro finanzia Hortspace) ha sfruttato la Fiera per mettere in mostra la sua scuderia d’aziende nel campo dell’economia dello Spazio, costruita attraverso partecipazioni: Cira, Altec, eGeos, Spacelab. “Stiamo investendo molto sul ruolo italiano nel settore spaziale. È il momento perfetto per cominciare a parlare di creazione di valore e supporto all’economia tramite lo Spazio, che genera opportunità di crescita e d’impresa”, ha detto Giorgio Saccoccia, presidente Asi. “Questo evento – ha aggiunto – serve a cominciare a ragionare in maniera più strutturata, riunendo per tre giorni tutti gli operatori e gli attori interessati”. 

 

La versione completa di questo articolo è disponibile sul numero di Fortune Italia di gennaio.

Puoi abbonarti al magazine in versione cartacea oppure puoi accedere alla versione digitale.

A portata di click

Acquista Fortune in formato digitale per leggere i nostri contenuti su qualsiasi dispositivo.

In ufficio o a casa tua

Abbonati per ricevere dove preferisci ogni nuova uscita della versione cartacea di Fortune.

Rimani aggiornato

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere la migliore selezione degli articoli di Fortune.