Advertisement

23 Marzo 2020

La risposta del tech al coronavirus: da Cisco 225 mln di dollari

Fortune

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

Di Jonathan Vanian (Fortune.com) – Cisco dedicherà 225 mln di dollari (in contanti e in servizi) alla lotta contro la diffusione del coronavirus e all’aiuto alle persone colpite. “Cisco deve e vuole fare ancora di più per aiutare gli altri a rispondere a questa pandemia globale”, ha dichiarato il CEO di Cisco Chuck Robbins in un post pubblicato domenica sera. L’investimento, che include 8 mln di dollari in contanti e 210 mln di dollari in prodotti, sarà distribuito a varie organizzazioni tra cui il Fondo di solidarietà Covid-19 delle Nazioni Unite e l’Organizzazione mondiale della sanità.

“Le persone che erano già vulnerabili stanno affrontando ancora più rischi per la loro salute, il loro alloggio e il loro benessere”, ha scritto Robbins. “Le organizzazioni non profit stanno lottando per aiutare le loro popolazioni poiché il numero di volontari diminuisce a causa delle pratiche di allontanamento sociale e le donazioni sono a rischio a causa di problemi finanziari”. Il colosso della rete fornirà anche finanziamenti a non specificate “agenzie governative e imprese per l’implementazione rapida di soluzioni tecnologiche correlate al Covid-19″, ha scritto Robbins.

Secondo il Ceo, Cisco sta contribuendo a mettere online oltre 2,2 milioni di persone fino ad oggi, e Webex, lo strumento di videoconferenza e collaborazione online dell’azienda, ha facilitato le riunioni virtuali dei governi francese, canadese, tedesco, colombiano e altri nel mondo. Cisco, insieme ad altre società ancora senza nome, annuncerà anche un programma di assistenza finanziaria multimilionaria per persone a rischio, ha affermato Robbins.

“Con il supporto del supervisore della contea di Santa Clara Cindy Chavez, del sindaco di San Jose Sam Liccardo e il Ceo di Destination: Home, Jen Loving, saremo in grado di supportare rapidamente persone a basso reddito durante questo periodo”, ha scritto. L’annuncio di Cisco arriva dopo che varie aziende e figure tecnologiche hanno annunciato i loro sforzi per combattere la diffusione del virus e supportare professionisti medici sopraffatti dall’emergenza in tutto il mondo.

Amazon è stato tra i primi a rispondere, annunciando il 10 marzo che avrebbe creato una sovvenzione di 5 milioni di dollari per aiutare le piccole imprese nell’area di Seattle colpite dal coronavirus. Una settimana dopo, Jack Ma, CEO del colosso cinese del commercio elettronico e del cloud computing Alibaba, si è impegnato a donare forniture di emergenza a vari paesi dell’Asia che sono stati gravemente colpiti dal coronavirus.

Il CEO di Microsoft Satya Nadella ha descritto sabato in un post di LinkedIn diversi modi in cui la sua azienda stava aiutando a combattere il coronavirus. “Nel settore sanitario, la nostra tecnologia viene utilizzata per la telemedicina, consentendo soluzioni intuitive per l’utente per condividere dati e accedere a informazioni critiche”, ha scritto Nadella. “La St. Luke’s University della Pennsylvania utilizza Teams per videochattare con i pazienti più vulnerabili”.

Il Ceo di Apple Tim Cook ha twittato sabato che la sua azienda stava donando milioni di maschere per i professionisti della salute negli Stati Uniti e in Europa. Domenica, il CEO di Facebook Mark Zuckerberg ha seguito l’esempio, dicendo che la sua società di social media ha “donato la nostra riserva di emergenza di 720.000 maschere che avevamo acquistato nel caso in cui gli incendi continuassero”.

La mossa di Cisco potrebbe essere solo l’inizio degli sforzi di risposta alla pandemia del coronavirus dell’azienda, ha osservato Robbins. “Anche se il nostro mondo sarà diverso mentre ci spostiamo verso il futuro”, ha scritto, “è importante rimanere concentrati sul fare un impatto positivo in ogni modo possibile”.

A portata di click

Acquista Fortune in formato digitale per leggere i nostri contenuti su qualsiasi dispositivo.

In ufficio o a casa tua

Abbonati per ricevere dove preferisci ogni nuova uscita della versione cartacea di Fortune.

Rimani aggiornato

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere la migliore selezione degli articoli di Fortune.