WBF

Coronavirus: Conte, tre aree di rischio, mercoledì il dpcm

Conte
Aboca banner articolo

Entro mercoledì saranno pronte nuove restrizioni“. Il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, durante il suo intervento alla Camera dei deputati, indica la data del nuovo Dpcm per affrontare l’emergenza Coronavirus.

 

La tempistica risente anche dell’esigenza di far esprimere Camera e Senato, attraverso le risoluzioni che seguiranno le comunicazioni del premier. “Rimetto al Parlamento ogni decisione rispetto alla necessità di misure necessarie con la massima speditezza“, ha detto, aggiungendo che il Parlamento “potrà esprimersi prima dei provvedimenti del governo e do la mia disponibilità ad accogliere i rilievi che arriveranno”.

 

Conte ha anche anticipato, per titoli, il contenuto del prossimo provvedimento. “Saranno interventi mirati a seconda dei rischi nei vari territori”. Il nodo è il coefficiente di rischio che sarà di volta in volta individuato sulla base di tre aree con tre diversi scenari, a cui corrisponderanno misure più restrittive. L’inserimento di una regione in una delle tre aree di rischio avverrà con un’ordinanza del ministero della Salute. Sul piano nazionale: “Stop agli spostamenti verso le regioni in emergenza, limite nazionale di spostamento in orario serale, didadittica a distanza, trasporti pubblici con capienza limitata al 50 per cento”.

 

Il premier evidenzia gli sforzi in corso per rafforzare il sistema. “Non stiamo subendo una insostenibile pressione nei reparti di terapia intensiva” ma “registriamo crescente, preoccupante, affollamento” nelle altre aree degli ospedali. Sarà intensificata e potenziata la macchina dello screaning: “Si potra arrivare già dai prossimi giorni a 35omila tamponi al giorno”.

 

L’apertura al confronto con il Parlamento, e ovviamente con i governatori, riguarda anche l’opposizione. “Ho prospettato ai leader delle opposizione un tavolo di confronto con il governo, ma al momento questa proposta è stata rifiutata”, ha ricordato Conte, per poi aggiungere: “Se ci fossero ripensamenti posso confermare che la proposta del governo permane immutata e non sottende una confusione di ruoli o sovrapposizione di responsabilità: il governo è consapevole della piena responsabilità di ogni sua decisione”.

CDP1Advertisement
CDP2Advertisement
IV Forum Health
WBF

Leggi anche

CDP1Advertisement
CDP2Advertisement
IV Forum Health
WBF

Ultima ora

ABBIAMO UN'OFFERTA PER TE

€2 per 1 mese di Fortune

Oltre 100 articoli in anteprima di business ed economia ogni mese

Approfittane ora per ottenere in esclusiva:

Fortune è un marchio Fortune Media IP Limited usato sotto licenza.