18 Ottobre 2019

La corsa all’oro ‘elettrico’: il futuro dell’auto e il ruolo della Cina

Fortune

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

I maggiori produttori di auto al mondo, come Volkswagen, scommettono che le auto elettriche saranno il futuro. Ma per primeggiare nel mercato mondiale dovranno combattere contro una schiera di agguerriti competitor cinesi. E Tesla. Di Jeffrey Ball 

In una grigia zona industriale nell’area occidentale di Shanghai, tra le fabbriche che ogni anno sfornano centinaia di migliaia di automobili a benzina e gasolio, trasmissioni, e motori, il più grande produttore di automobili al mondo è al lavoro per terminare il prima possibile un nuovo tipo di impianto industriale, che produrrà un’auto diversa da qualsiasi altra mai costruita prima. La struttura di 74 acri avrà una nuova catena di montaggio con un nastro trasportatore in plastica invece del legno o dell’acciaio tradizionalmente utilizzati. Un sistema, nelle intenzioni, più economico e veloce da riconfigurare, di modo da poter fabbricare automobili con forme e layout suscettibili a modifiche sempre più frequenti e radicali rispetto al passato. 

E l’impianto sarà dotato di telecamere a infrarossi per monitorare la sicurezza di stock di componenti che l’azienda non aveva mai dovuto maneggiare in grandi quantità: enormi batterie, ciascuna grande quanto due bare una accanto all’altra, che hanno una fastidiosa tendenza a prendere fuoco. Ciò che sta succedendo qui a Shanghai non è un semplice miglioramento dell’industria. È il tutto per tutto del gruppo Volkswagen per il primato nell’Era dell’auto elettrica. ‘Volkswagen’ si traduce come ‘l’automobile della gente’: per la maggior parte degli 80 anni di vita dell’azienda, la ‘gente’ erano gli europei o gli americani, e le automobili quelle alimentate a benzina. Ma ora il mercato più grande di VW è la Cina, e l’azienda, sotto la pressione dei nuovi obblighi verso l’ambiente, ha deciso di reinventarsi come produttore di veicoli prevalentemente elettrici (gli Electric vehicles, Ev). Il che rende questo nuovo impianto di Shanghai un avamposto della lotta per la sopravvivenza di VW. Quando inizierà a produrre veicoli elettrici il prossimo anno, sarà “la più moderna fabbrica VW in tutto il mondo”, spiega Fred Schulze, che dirige la produzione a Shanghai, frutto della joint venture di VW con Saic Motor, la più grande azienda automobilistica di proprietà dello Stato cinese, con sede a Shangai.

La versione completa di questo articolo è disponibile sul numero di Fortune Italia di ottobre.

Puoi abbonarti al magazine in versione cartacea oppure puoi accedere alla versione digitale.

 

auto elettriche volkswagen
Una Volksgwagen ID ROOMZZ SUV elettrico, durante il 18esimo Shanghai International Automobile Industry Exhibition,conosciuto come Auto Shanghai 2019, in una foto del 16 Aprile 2019. (Imaginechina via AP Images)

A portata di click

Acquista Fortune in formato digitale per leggere i nostri contenuti su qualsiasi dispositivo.

In ufficio o a casa tua

Abbonati per ricevere dove preferisci ogni nuova uscita della versione cartacea di Fortune.

Rimani aggiornato

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere la migliore selezione degli articoli di Fortune.