22 Maggio 2020

La settimana, storie e analisi: un’estate per ricchi

Fortune

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

Notizie, approfondimenti e commenti della newsletter di questa settimana (ci si registra qui): la nuova Fortune 500; il segreto del packaging che vende; gli utilizzi rivoluzionari della blockchain; l’ecommerce creato da Facebook; un’estate per ricchi.

 

Il 19 maggio, per il nostro progetto Ricostruzione, abbiamo organizzato un nuovo e-meeting, nel quale abbiamo parlato di finanza. Il prossimo incontro si terrà il 26 maggio. Oltre agli e-meeting, Fortune Italia Ricostruzione è anche interviste video. Di seguito gli ospiti della settimana appena passata:

 

Davide Dattoli, ceo e founder della grande rete di campus e co-working in Europa che viene abbreviata come Tag, ha detto che gli spazi di co-working sono ora una grande opportunità: “Stiamo investendo tantissimo per riuscire a costruire degli ambienti molto più sicuri rispetto a un ufficio normale”.

 

Nunzio Bevilacqua, giurista d’impresa, ha parlato dei rischi legati all’utilizzo del Mes e delle conseguenze della sentenza della Corte Costituzionale tedesca sul Qe della Bce.

 

Paolo Boccardelli, direttore della Luiss Business School, ha parlato di 5G: “Il tema vero è investire sul 5G e allo stesso tempo investire sulle tecnologie per la sicurezza di questi dati”.

 

Andrea Malacrida, amministratore delegato The Adecco Group Italia, è convinto che il Governo debba ascoltare “gli addetti ai lavori” per preparare il percorso di riadattamento delle competenze di buona parte della popolazione, che probabilmente diventerà più difficilmente impiegabile in alcuni ambiti ma che è sicuramente “riqualificabile per altri settori”.

 

 

Sempre alla Ricostruzione è dedicato il nostro ultimo numero, uscito in edicola ma acquistabile anche online. Sia all’edizione cartacea che a quella digitale ci si può, naturalmente, abbonare.

 

L’opinione

Di Fabio Insenga

 

La retorica del virus democratico è durata lo spazio di poche settimane. Una volta archiviata, insieme al normale decorso che ha scandito la quarantena di personaggi pubblici colpiti dal Coronavirus, ha lasciato una netta distinzione fra chi può sostanzialmente riprendere la vita precedente e chi non sa come inventarsene un’altra.

Garantiti e non garantiti escono dall’emergenza con un bilancio dei danni profondamente diverso.

Chi ha continuato a guadagnare ha subito il disagio di due mesi in libertà vigilata ma ora è pronto a progettare e vivere una nuova fase. Chi ha perso denaro, che sia per il mancato incasso di un’attività o per uno stipendio che non c’è più, deve soprattutto pensare a come ripartire, a quale percorso assistito provare ad accedere. A come ritrovare una sussistenza stabile. Poi ci sono i nuovi e i vecchi poveri, che l’ennesima crisi ha reso ancora più vulnerabili.

Trovate qui l’opinione integrale.

f.insenga@magentamedia.it

 

 

Le altre storie della settimana

 

Imprese
Fortune 500: Walmart ancora prima. Ma Amazon sta arrivando

Tra i tanti ranking elaborati dalla redazione americana di Fortune, la classifica Fortune 500 è quella che mette in fila le cinquecento maggiori aziende americane in ordine di ricavi. Tutte insieme, le 500 arrivano a un fatturato record da 14,2 trilioni di dollari. Alla luce dell’impatto della crisi del coronavirus, è lecito pensare che questo record rimarrà imbattuto per un po’.

 

Coronavirus
Il packaging col tricolore fa vendere di più

Il richiamo all’italianità fa vendere di più i prodotti della Gdo. Lo ha dimostrato un’indagine condotta dall’Osservatorio Immagino di GS1 Italy su un campione di quasi 20mila referenze con l’etichetta caratterizzata da un richiamo all’italianità del prodotto, evidenziando come la presenza del tricolore sui prodotti avesse generato un aumento delle vendite del +0,7% rispetto all’anno precedente, toccando un giro d’affari che supera i 7 miliardi di euro.

 

Tech
Ecco come la blockchain può rivoluzionare la finanza, secondo Cdp

 

La blockchain è uno strumento per la certificazione e la trasmissione sicura e autonoma di dati all’interno di una rete. Il campo d’applicazione più celebre di questa rete, quello che attraverso Bitcoin, Ethereum e monete virtuali ha reso famosa la blockchain nel mondo, è quello della finanza. Ora, Cdp, con l’aiuto di Ibm e Sia, fornisce qualche indicazione sulle applicazioni pratiche della blockchain, su come questa tecnologia possa snellire alcune delle procedure più comuni del mondo finanziario.

 

Coronavirus
Facebook ha creato una ‘multipiattaforma’ per l’ecommerce dei negozi

Il colosso dei social media Facebook lancia uno strumento per lo shopping online che permette alle aziende di creare negozi online accessibili attraverso le sue piattaforme social e di messaggistica, come Facebook, Instagram e Whatsapp. Attraverso Facebook Shops, i commercianti possono anche vendere i loro prodotti attraverso il “live shopping”, che permette la vendita di prodotti durante i live-stream, ha annunciato Facebook.

A portata di click

Acquista Fortune in formato digitale per leggere i nostri contenuti su qualsiasi dispositivo.

In ufficio o a casa tua

Abbonati per ricevere dove preferisci ogni nuova uscita della versione cartacea di Fortune.

Rimani aggiornato

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere la migliore selezione degli articoli di Fortune.