GILEAD
Leadership Heade
Poste Italiane
Cerca
Close this search box.

La settimana, storie e analisi: un’economia sospesa

coronavirus codogno

Questa è la versione web della newsletter settimanale di Fortune Italia. Ci si può registrare qui.

Coronavirus, la testimonianza di chi ha avuto a che fare con le misure per il contenimento dell’emergenza; intervista a Silvia Candiani, Ceo di Microsoft Italia; Autostrade e una crisi ancora da risolvere; i rischi globali del 2020 secondo Sace Simest.

 

L’opinione

Di Fabio Insenga

Le Borse continuano a bruciare miliardi. Le grandi aziende, nelle aree colpite, chiudono gli uffici e sperimentano lo smart working. Saltano gli eventi, vengono annullati i viaggi e gli spostamenti. Rimandati gli investimenti, congelati i contratti, evitata qualsiasi attività che non sia normale amministrazione. Nell’emergenza Coronavirus rallenta, fino a rischiare di fermarsi, l’economia dei grandi numeri. C’è poi un’altra economia, quella quotidiana, quella dei consumi, quella dei piccoli numeri che sommati insieme diventano enormi. Tutto questo, senza che al momento possa essere prevista la durata del periodo di sospensione che sta attraversando il Paese. La situazione innescata dalle misure prese rischia di sfuggire di mano, provocando il passo successivo, quello dell’interruzione dei flussi di lavoro e consumo, di spesa e di ricavi, che ne sostengono l’economia. Mettere insieme le esigenze della tutela della salute, prioritarie, e quelle del governo del Paese, incluse le valutazioni sulle ricadute economiche, richiede equilibrio. Andare oltre l’ondata emotiva dell’emergenza richiede una capacità di valutazione che non può prescindere da due linee guida: le indicazioni della scienza e la capacità di prendere decisioni proporzionate alla reale dimensione degli eventi.

Trovate qui l’opinione integrale.

[email protected]

 

coronavirus codogno
Code alla farmacia di Codogno, 24 febbraio 2020.
ANSA/LAURA GOZZINI

Le altre storie della settimana

 

Trasporti
Autostrade, sedersi al tavolo e trattare

Come un gigantesco e avvolgente mantello nero, una cortina abbassata che tutto copre e nasconde, l’emergenza coronavirus ha oscurato qualunque altra scadenza, criticità o urgenza economica del Paese. Almeno mediaticamente. Eppure, il tempo scorre inesorabile, le crisi non scompaiono come per magia, le deadline non cambiano. La più ravvicinata è il 29 febbraio, data ultima per l’approvazione in Senato del decreto Milleproroghe con quell’articolo 35 che interviene sulle concessioni autostradali modificando l’articolo 9, comma terzo della convenzione firmata nel 2007 tra il Ministero delle Infrastrutture e Trasporti e Autostrade per l’Italia.

 

Coronavirus
“Sono a rischio ma non mi fanno il tampone”

Tra gli elementi più utili per avere un quadro chiaro dell’emergenza legata al Covid-19, ci sono le storie personali, di chi sta vivendo le conseguenze dell’epidemia. Questa, in particolare, è la storia di Marco (lo abbiamo chiamato così per proteggere la sua indentità). Marco ha girato diversi ospedali di Lodi e provincia, incluso quello di Codogno dove è stato ufficialmente diagnosticato il primo paziente positivo al nuovo coronavirus. Fa parte del suo lavoro visitare gli ospedali. E questo accadeva alla vigilia della prima visita del Paziente 1 all’istituto di Codogno. Prima che scoppiasse l’emergenza sul suolo italiano, ha proseguito il suo viaggio di lavoro visitando diversi ospedali. Quando ha cominciato ad avvertire tosse e mal di gola, si è preoccupato, soprattutto per la salute delle persone con cui era entrato in contatto. Ed è qui che è iniziata la trafila per capire cosa fare.

 

 

Tech
Microsoft, Candiani: serve un’A.I. democratica

Dal cloud all’intelligenza artificiale, tra i protagonisti della rivoluzione tecnologica e digitale in Italia, come nel mondo, c’è Microsoft, nel pieno del suo rinascimento iniziato con la svolta impressa dal Ceo Satya Nadella. Nel nostro Paese a guidare la rivoluzione dell’azienda c’è Silvia Candiani: la Ceo di Microsoft Italia, che lo scorso dicembre abbiamo scelto come Businessperson of the year nel settore tech, racconta i risultati conseguiti dall’azienda nell’anno appena trascorso, le nuove iniziative e gli obiettivi futuri.

 

Economia
Non solo coronavirus: ecco i rischi globali del 2020

Dalle tensioni commerciali tra Stati Uniti, Cina ed Europa, al nodo persistente dell’indebitamento globale alla delicata gestione del post-Brexit: è Sace Simest a illustrare i maggiori pericoli economici globali per l’anno appena iniziato. L’analisi, alla 14esima edizione, è contenuta nella Mappa dei Rischi 2020, un ‘Focus On’ dal titolo ‘Come navigare in un mare d’insidie’ sui profili di rischio di 200 mercati esteri e completo di mappamondo interattivo. Le criticità economico-finanziarie e politico-sociali individuate sono più o meno quelle che avevano caratterizzato il panorama internazionale nell’anno appena concluso. Si aggiunge, naturalmente, la questione del coronavirus, che vede direttamente coinvolta anche l’Italia.

 

Notizie Adnkronos

-iPhone; Vespa; Panda; Appartamento; Cucina; Golf; Badante; Camper; Autista; PS4. Sono le cose più cercate dagli italiani secondo Subito.

-Coronavirus, le news Adnkronos Salute sono gratuite per il web, contro le fake news

 

Gileadpro
Leadership Forum
Poste Italiane

Leggi anche

Ultima ora

ABBIAMO UN'OFFERTA PER TE

€2 per 1 mese di Fortune

Oltre 100 articoli in anteprima di business ed economia ogni mese

Approfittane ora per ottenere in esclusiva:

Fortune è un marchio Fortune Media IP Limited usato sotto licenza.