25 Ottobre 2019

La settimana, storie e analisi: l’addio dell’uomo del ‘whatever it takes’

Fortune

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

Questa è la versione web della newsletter settimanale di Fortune Italia. Per chi non si fosse ancora iscritto, ci si può registrare alla nostra newsletter qui. Questa settimana:

L’addio alla Bce dell’uomo del ‘whatever it takes’; l’ingresso silenzioso del re delle cuffie nell’healthcare; i numeri paradossali dell’accordo WeWork-SoftBank; la corsa alla ‘supremazia quantistica(e in testa c’è Google).

Dall’ultimo numero del nostro magazine:
Il pericolo rappresentato dai pirati moderni, sia quelli in carne ed ossa che quelli informatici.

Un evento lo abbiamo appena chiuso; la registrazione al prossimo, sulla sostenibilità, si può compilare qui.

L’opinione

È e resterà l’uomo del ‘whatever it takes’, la frase pronunciata nel luglio del 2012 per mettere in chiaro che la Bce, la sua Bce, avrebbe fatto di tutto per proteggere l’Euro. In un altro passaggio drammatico della storia europea, con la Grecia a un passo dall’uscita dall’Euro, un’altra frase, pronunciata a maggio 2015, ha posto un argine invalicabile: “il ritiro di uno Stato membro dall’Euro non è previsto dai Trattati”. A gennaio dello stesso anno aveva messo sul tavolo il suo ‘bazooka’, la prima edizione del quantitative easing che, ormai da quasi cinque anni, sostiene l’Area Euro. Una misura che ha sempre difeso: “l’idea che Qe distorca i mercati finanziari si sente abbastanza spesso. Ma non è chiaro cosa significhi“. Draghi ha vissuto la guida dell’Eurotower come una missione. E con le decisioni e le parole che le hanno accompagnate ha sempre inciso più di ogni altro suo predecessore.

Trovate qui l’opinione integrale.

f.insenga@magentamedia.it

Le altre storie della settimana

Economia
Internazionalizzazione, la scelta (obbligata) delle imprese

“Crescere sull’export è certo un’opportunità, ma è soprattutto un obbligo”, ha sintetizzato Alessandro Decio, Ad di Sace, rispondendo alla domanda che Fortune Italia ha posto ai partecipanti del suo Forum sull’internazionalizzazione. Tra i presenti le imprese, per capire le strategie da adottare, ma anche le istituzioni per capire quali regole seguire, “per facilitare l’accesso delle nostre esportazioni ai mercati internazionali”, ha detto Loredana Gulino, Direttore generale per la politica commerciale internazionale del Mise.

Health
Bose: il re delle cuffie entra in sordina nell’healthcare

Forse nel tentativo di seguire la vision aziendale (“inventare nuove tecnologie che apportino un reale beneficio all’uomo”), o forse per sfondare le porte di un settore che, solo nell’ambito dei problemi dell’udito e solo negli Stati Uniti, vale quasi 8 miliardi di dollari: sta di fatto che negli ultimi due anni la Bose è entrata – in silenzio – nell’healthcare.

Dall’edicola
Allerta pirati in mare, anche informatici

Non li si riconosce dai vestiti o dai tatuaggi, ma come un tempo vanno all’arrembaggio. I pirati moderni usano scale mobili e rampini per salire a bordo e prendere in ostaggio la nave, il suo equipaggio e il suo carico. Oppure per razziare tutto quel che si può portar via. E i più insidiosi sono quelli che un corpo non ce l’hanno, sbucano dall’etere con incursioni invisibili e catturano la nave via Internet, prendendone i comandi.

Imprese
SoftBank ha salvato WeWork. Cacciando il fondatore

Da 47 mld di dollari a neanche 8. Da ‘quasi unicorno’ del mercato americano (e rivoluzionario strumento di smart working) a gigante malato. I termini del piano di salvataggio da 9,5 miliardi di dollari di WeWork da parte di SoftBank riassumono perfettamente il paradosso attraversato negli ultimi mesi dal colosso del co-working e degli uffici condivisi.

Tech
Google ha raggiunto la supremazia quantistica (ma IBM non concorda)

Quella che era la corsa allo spazio degli anni ’60, oggi è la corsa per la supremazia quantistica. Il computer quantistico è la prossima frontiera del calcolo informatico, esponenzialmente più potente di quello che tutti noi utilizziamo quotidianamente. Ebbene la corsa sembra avere un primo vincitore: Google. Anche se Ibm non è d’accordo.

Notizie Adnkronos

-A Matera è stato presentato il Padiglione Italia dell’Expo 2020 a Dubai

-Altroconsumo e altre associazioni europee hanno lanciato una campagna contro l’obsolescenza programmata

 

Questa è la versione web della newsletter settimanale di Fortune Italia. Per chi non si fosse ancora iscritto, ci si può registrare alla nostra newsletter qui.

A portata di click

Acquista Fortune in formato digitale per leggere i nostri contenuti su qualsiasi dispositivo.

In ufficio o a casa tua

Abbonati per ricevere dove preferisci ogni nuova uscita della versione cartacea di Fortune.

Rimani aggiornato

Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere la migliore selezione degli articoli di Fortune.