Advertisement Advertisement Advertisement Advertisement Advertisement
pfizer

La settimana, storie e analisi: il terzo Forum Sostenibilità

Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email
forum sostenibilità, sostenibilità

Notizie, approfondimenti e commenti della newsletter di questa settimana (ci si registra qui): come è andato il Forum Sostenibilità di Fortune Italia; l’opinione di Sileri sul Mes; chi è Enrico Laghi; Adidas vende Reebok; è morto Diego Armando Maradona.

 

Ci si può abbonare al magazine mensile di Fortune Italia a questo link: potrete scegliere tra la versione cartacea, quella digitale oppure entrambe. Qui invece si possono acquistare i singoli numeri della rivista in versione digitale.

 

L’ascesa delle rinnovabili, modelli di produzione industriale più puliti, il passaggio alla finanza sostenibile: il 2020 è stato senza precedenti per tanti motivi (quasi tutti negativi), ma sembra anche segnare, nella pianificazione corporate e istituzionale, una svolta nella concezione dell’attenzione all’ambiente. Creare una piattaforma di confronto tra le migliori pratiche sostenibili in settori diversi tra loro, come ha fatto Fortune Italia con il suo terzo Forum Sostenibilità, può aiutare, forse, ad accelerare il processo. Nei due giorni di confronto in versione ‘phygital’, trasmessi interamente in streaming, abbiamo coinvolto un numero di aziende tale da consentirci di declinare la sostenibilità nelle sue diverse applicazioni concrete: Enel, Eni, Terna e Edison per l’energia; Generali, Poste, AideXa e Credimi per la finanza; Snam, Enel, Ing Italia e BonelliErede per il lavoro; Fondazione Telethon, Ucb Italy, Farmindustria, per l’healthcare; Bonfiglioli, Philip Morris e Siemens per l’industria. Con il contributo di quattro knowledge partner: Bain & Co, McKinsey, Boston Consulting Group, Porsche Consulting.

 

 

L’opinione

Di Fabio Insenga

 

Quando si parla di sostenibilità, si rischia spesso di finire nelle banalizzazioni. Vogliamo essere tutti puliti, inclusivi, socialmente responsabili. Non c’è un’azienda che non si definisca sostenibile e non c’è un attore dell’economia che non si schieri a favore della sostenibilità. Ci sono le dichiarazioni di intenti e c’è la realtà. Con il Forum Sostenibilità di Fortune Italia, abbiamo cercato di porre domande e di ottenere risposte. Dalle aziende e dai rappresentanti istituzionali, in cinque settori diversi: energia, finanza, lavoro, industria, healthcare.

Dal confronto emergono con chiarezza tre indicazioni. La sostenibilità non è più un’opzione, ma una strada obbligata per rimanere competitivi sui mercati. Le aziende sembrano più avanti rispetto al contesto normativo e alla consapevolezza del decisore politico. La sostenibilità deve diventare un valore aggiunto anche da un punto di vista economico: perché trasformi veramente il modo di fare impresa deve contribuire a creare profitto.

 

Trovate qui l’opinione integrale.

 

fabio.insenga@fortuneita.com

 

 

 

Le altre storie della settimana

 

 

Forum Sostenibilità
Sileri: i rischi attuali del Mes sono troppo alti

 

Ad aprire il secondo giorno di lavori del Forum Sostenibilità di Fortune Italia è stato Pierpaolo Sileri, ViceMinistro del Ministero della Salute, intervistato dal direttore di Fortune Italia, Fabio Insenga. Sul Mes, Sileri ha detto che “il problema del Mes è sempre lo stesso. Prendi sicuramente dei soldi che a un primo sguardo potrebbero sembrare vantaggiosi. Ma poi c’è un trattato, con degli articoli ben precisi, e potresti trovarti tra un po’ di tempo, in base ai meccanismi di rientro, a dover pagare un dazio che è superiore a quello atteso… Poi è chiaro che se il trattato fosse cambiato in maniera radicale si può pensare anche al Mes. Ma in questo momento i rischi potrebbero essere troppo alti”.

 

 

Imprese
Autostrade, chi è Enrico Laghi, il nuovo negoziatore dei Benetton

 

Finisce l’Era di Gianni Mion in Edizione Holding, la società della famiglia Benetton che controlla il 30% di Atlantia. Soprattutto, il ruolo di negoziatore con il governo e Cdp nella delicata cessione di Autostrade passa a Enrico Laghi. “Di comune intesa, Gianni Mion cesserà dalle cariche di amministratore e presidente della società entro il corrente mese”, recita il comunicato ufficiale. Contemporaneamente, Enrico Laghi “sarà nominato amministratore e presidente del cda, con il mandato di supportare il consiglio nella prosecuzione e consolidamento di un percorso di rinnovamento e rafforzamento della strategia sociale”.

 

Imprese
Adidas vende Reebok. A metà prezzo

 

Palestre chiuse, limitazioni al fitness, lo sport messo all’angolo: il peso del Covid-19 sta provocando una mini rivoluzione anche tra i colossi dell’abbigliamento sportivo mondiale. L’incidenza della pandemia sui conti, sulla contrazione delle spese dei consumatori sta spingendo infatti Adidas a piazzare sul mercato il brand Reebok, la celebre griffe acquistata nel 2005 come asset decisivo per vincere la battaglia ormai decennale tra il marchio tedesco e Nike.

 

Sport
È morto Diego Armando Maradona

 

Se ne va il Dio del calcio, come titola L’Equipe. Il dio dei sogni, del pallone, di un dribbling riuscito per le stradine di Napoli e di Buenos Aires. Diego Armando Maradona è morto. Stavolta non ce l’ha fatta, l’ultima sfida, l’ultimo assolo con il suo piede sinistro non è riuscito. Si ferma a 60 anni, compiuti da meno di un mese, dopo un’operazione al cervello, cercando di riemergere, di rinascere di nuovo, come sempre avvenuto in passato dall’ennesima caduta. Un attacco cardiorespiratorio nella clinica della capitale argentina in cui si trovava per riprendersi, per curare l’ennesima dipendenza, da alcol, di una vita straordinaria e controversa, che ne vale dieci, cento, dei comuni mortali.

 

 

Finanza Agevolata
Innova Finance
box alfasigma 1

Leggi anche

ttg
omron
pfizer
Milteny Banner 1
Milteny Banner 2

I più letti